Che cos'è EVPN-VXLAN?

Che cos'è EVPN-VXLAN?

(Ethernet VPN) EVPN-(Virtual Extensible LAN) VXLAN offre alle grandi imprese un framework comune per gestire le reti dei loro data center e campus. Un'architettura EVPN-VXLAN supporta un'efficiente connettività di rete Layer 2/Layer 3 con scalabilità, semplicità e agilità, riducendo al contempo l'OpEx.

L'utilizzo in rapido aumento di dispositivi mobili (compreso il crescente numero di dispositivi Internet of Things (IoT)), social media e strumenti di collaborazione aggiunge sempre più endpoint alle reti. Per favorire la flessibilità degli endpoint, EVPN-VXLAN disaccoppia la rete sottostante (topologia fisica) dalla rete overlay (topologia virtuale). Utilizzando gli overlay, potrai beneficiare di un'eccezionale flessibilità, garantendo la connettività Layer 2/Layer 3 tra gli endpoint di tutti i campus e data center e mantenendo al contempo un'architettura sottostante coerente.

Vantaggi di EVPN-VXLAN

Implementare un framework EVPN-VXLAN offre i seguenti vantaggi:

  • La programmabilità consente una facile automatizzazione
  • L'architettura aperta basata su standard garantisce l'interoperabilità in ogni direzione
  • Connettività Layer 2/Layer 3 integrata ed efficiente con apprendimento basato su piano di controllo
  • Facile scalabilità della rete in base alle esigenze aziendali
  • Segmentazione della rete all'interno e tra più campus e data center, che consente di separare il traffico in sicurezza
  • Il fault domain minimizzato aumenta l'affidabilità della tua rete
  • La mobilità degli indirizzi MAC offre
    capacità di implementazione flessibili ma semplici

Comprendere EVPN

Nelle tradizionali reti Layer 2 le informazioni di raggiungibilità sono distribuite nel piano dati attraverso il flooding. Con le reti EVPN-VXLAN questa attività si sposta sul piano di controllo.

EVPN è un'estensione per BGP che consente alla rete di trasportare le informazioni di raggiungibilità degli endpoint come gli indirizzi MAC Layer 2 e gli indirizzi IP Layer 3. Questa tecnologia del piano di controllo utilizza MP-BGP per la distribuzione agli endpoint degli indirizzi MAC e IP, dove gli indirizzi MAC sono trattati come route. EVPN consente ai dispositivi che agiscono come VTEP (vedere sezione successiva) di scambiarsi le informazioni di raggiungibilità relative ai loro endpoint.

EVPN fornisce inoltre l'inoltro e la ridondanza multipath attraverso un modello multihoming all-active. Un endpoint o dispositivo può connettersi a due o più dispositivi a monte e inoltrare il traffico utilizzando tutti i collegamenti. Se un collegamento o dispositivo fallisce, il traffico continua a fluire utilizzando i collegamenti attivi rimanenti.

Poiché l'apprendimento MAC è ora gestito nel piano di controllo, EVPN può supportare diverse tecnologie di incapsulamento del piano dati tra gli switch abilitati a EVPN-VXLAN. Con le architetture EVPN-VXLAN, VXLAN fornisce l'incapsulamento del piano dati overlay.

Gli overlay di rete sono creati incapsulando il traffico ed effettuandone il tunneling su una rete fisica. Il protocollo di tunneling VXLAN incapsula i frame Ethernet Layer 2 in pacchetti UDP Layer 3, abilitando le reti o sottoreti virtuali Layer 2 che possono coprire la rete Layer 3 fisica sottostante. L'entità che esegue l'incapsulamento e il decapsulamento VXLAN è chiamata endpoint del tunnel VXLAN (VTEP).

In una rete overlay VXLAN, ogni sottorete o segmento Layer 2 è identificato in modo univoco da un identificatore di rete virtuale (VNI). Un VNI segmenta il traffico allo stesso modo di un VLAN ID: gli endpoint all'interno della stessa rete virtuale possono comunicare direttamente gli uni con gli altri, mentre gli endpoint in reti virtuali diverse richiedono un dispositivo che supporti il routing inter-VNI (inter-VXLAN).

EVPN-VXLAN nell'impresa

Con un'architettura del campus basata su EVPN-VXLAN, le imprese possono aggiungere a un'azienda in crescita altri dispositivi a livello di core, distribuzione e accesso, in tutta semplicità e senza dover riprogettare la rete con una nuova serie di dispositivi per aggiornare l'architettura.

Figura 1: Architettura campus basata su EVPN-VXLAN

Inoltre, le imprese possono implementare una serie di policy e servizi comuni in tutti i campus, con supporto per le VPN Layer 2 e Layer 3. Utilizzando una rete sottostante Layer 3 basata su IP con un overlay EVPN-VXLAN, gli operatori di rete dei campus possono implementare reti molto più grandi di quelle altrimenti disponibili con le tradizionali architetture Layer 2 basate su Ethernet.

EVPN-VXLAN nel data center

I data center moderni che funzionano su scala utilizzano solitamente un'architettura IP fabric con overlay EVPN-VXLAN.

Figura 2: Architettura fabric data center

Il fabric IP consente di ridurre i tradizionali livelli di networking a un'architettura spine-and-leaf a due livelli ottimizzata per ambienti di vasta scala. Questa rete Layer 3 altamente interconnessa agisce come sottostante per fornire un'elevata resilienza e una bassa latenza in tutta la tua rete, e può essere facilmente scalata orizzontalmente in base alle necessità.

L'overlay EVPN-VXLAN si trova al di sopra del fabric IP, consentendoti di estendere e interconnettere i domini dei tuoi data center Layer 2 e di posizionare gli endpoint (ad esempio server o macchine virtuali) in qualsiasi punto della rete, anche nei data center.

EVPN-VXLAN e Juniper Networks

Le soluzioni di Juniper per campus evoluti e data center sicuri e automatizzati, basate su un overlay VXLAN con piano di controllo EVPN, sono un modo efficace e scalabile per costruire e interconnettere più campus e data center. Con una robusta implementazione BGP/EVPN su tutte le piattaforme, switch serie QFX, switch serie EX e router serie MX, Juniper è eccezionalmente posizionata per sfruttare tutto il potenziale della tecnologia EVPN, fornendo una connettività Layer 2 o Layer 3 ottimizzata, fluida e conforme agli standard sia all'interno che tra tutti gli odierni campus e data center.

Risorse

Semplificato: Perché EVPN/VXLAN?

EVPN-VXLAN ha esordito come set proprietario di soluzioni offerte da specifici venditori, per poi evolversi in uno standard impiegato per fronteggiare le più svariate sfide aziendali.