Che cos'è la qualità del servizio?

Che cos'è la qualità del servizio?

Garantire la qualità del servizio (QoS) significa manipolare il traffico in modo tale che un dispositivo di rete, come un router o uno switch, lo trasmetta in maniera conforme ai comportamenti richiesti dalle applicazioni che generano quel traffico. In altre parole, il processo QoS consente a un dispositivo di rete di differenziare il traffico e quindi di applicare al traffico comportamenti diversi.

Problemi gestiti dal QoS

In passato, per trasportare il traffico voce e dati venivano utilizzate delle reti fisiche distinte. Ogni rete trasportava un certo tipo di traffico e forniva il livello di qualità intrinseco richiesto dal traffico. Oggi queste stesse applicazioni vengono eseguite su reti convergenti, basate su pacchetti, in cui il traffico condivide un'infrastruttura comune e le risorse di rete. Queste reti basate su pacchetti sono studiate per trasmettere il traffico al meglio delle possibilità. Non hanno alcun QoS intrinseco.

Eppure, gli abbonati ai servizi voce e video chiedono che questi servizi siano sempre disponibili con livelli di qualità accettabili. Le reti basate su pacchetti trasmettono massicce quantità di traffico dal punto A al punto B, conformemente ai contratti di servizio e ai requisiti prestazionali di tutte le applicazioni che generano il traffico. Lo fanno utilizzando il QoS.

Che cosa puoi fare con il QoS?

Il QoS è indispensabile per gestire il traffico delle attuali reti basate su pacchetti, e include queste funzionalità:

  • Assegnazione della priorità a un traffico rispetto a un altro in base a protocollo, indirizzo e numero di porta.
  • Filtraggio del traffico in ingresso o in uscita.
  • Controllo della larghezza di banda consentita trasmessa o ricevuta sul dispositivo.
  • Lettura e scrittura dei requisiti di comportamento QoS nell'header del pacchetto.
  • Controllo della congestione, in modo che il dispositivo trasmetta il traffico che in base allo scheduler presenta la massima priorità.
  • Controllo della perdita di pacchetti utilizzando algoritmi di rilevazione casuale anticipata (RED), in modo che il dispositivo riconosca i pacchetti da eliminare o processare.

Come funziona il QoS?

Un dispositivo di rete, ad esempio un router o uno switch, differenzia il traffico come segue:

  1. Riceve i pacchetti sulla sua interfaccia di ingresso, esamina i pacchetti e classifica il traffico in gruppi chiamati classi di servizio (CoS).
  2. Se è configurato un policer opzionale, limita o assegna il traffico a una classe diversa.
  3. Le code trattengono i pacchetti mentre attendono le risorse di trasmissione.
  4. Lo scheduler preleva i pacchetti dalle code e li trasmette nell'ordine configurato.
  5. Se è configurato uno shaper, modella il traffico in base alla velocità di modellazione configurata.
  6. Se è configurato il rilevamento, il dispositivo rileva il valore del campo DS dell'header IP in modo che il prossimo dispositivo a ricevere il pacchetto sappia come classificarlo.

Implementazione Juniper Networks

I dispositivi Juniper Networks che eseguono Junos OS offrono tutti i comportamenti QoS precedentemente illustrati, e altri ancora, tramite il costrutto software Junos OS Class of Service (CoS). Il set di funzionalità Junos OS CoS offre meccanismi capaci di applicare comportamenti QoS a un livello molto granulare, rendendolo una delle soluzioni QoS attualmente più flessibili.